h-header

pagina-dinamica

banner

Conseguimento Patente A1

La patente A1 quando si può conseguire?

Per conseguire questa patente è necessario aver compiuto 16 anni e occorre superare un esame di teoria ed un esame di pratica.

Cosa si può guidare con la patente A1?

La patente A1 consente di guidare:

 

  • Motocicli di cilindrata fino a 125 cm3 e potenza massima fino a 11 kW e rapporto potenza/peso non superiore a 0,1 kW/kg
  • Macchine agricole che non superano i limiti di massa (2,5 t) e di sagoma (Larghezza 1,60 m Lunghezza 4 m Altezza 2,5 m) dei motoveicoli, con velocità massima di 40 km/h, a condizione che non trasportino altre persone oltre il conducente (fino a 18 anni)
  • Tricicli a motore di potenza non superiore a 15 kW
  • Veicoli conducibili con la patente AM (ciclomotori a 2 o 3 ruote e quadricicli leggeri, le cosiddette “macchinine"

L'esame teorico

L’esame di teoria si svolge in modalità quiz: dovrai affrontare 40 domande alle quali dovrai rispondere con “Vero” o “Falso”.

Per superare la prova dovrai rispondere correttamente ad almeno 36 domande (non dovrai sbagliarne più di 4).

Il quiz è effettuato con l’ausilio del computer, su postazioni informatizzate con schermo “touch screen”.

È prevista, previa richiesta scritta, la possibilità di poter usufruire di un supporto audio per chi dovesse avere problemi di comprensione della lingua italiana nella forma scritta.

L’esame di teoria dovrà essere superato entro 6 mesi dalla data d’iscrizione e potrai ripeterlo una volta dopo un mese dal tentativo precedente.

Puoi iscriverti anche prima del compimento dell’età minima per conseguire la Patente A prescelta, in modo da anticipare la tua preparazione teorica.


L'esame pratico

L'esame pratico si svolge in due tempi:

Prova di equilibrio, andatura lenta

E’ un percorso che sollecita il proprio equilibrio alla guida di una moto. Per superarlo con successo bisogna affrontare con una velocità moderata la prova e di conseguenza non impiegare un tempo inferiore a 15 secondi per completare il percorso.

Il candidato effettua dapprima uno slalom nel primo corridoio, lasciando sulla destra il primo cono posto a 2,2 metri dalla partenza. Al termine dello slalom il candidato dovrà quindi percorrere, a velocità ridotta e nel modo più regolare possibile, un percorso avvolgente attorno al cono posto centralmente. Successivamente si dovrà quindi percorre il corridoio stretto.

Determina l’esito negativo delle prove anche solo una delle seguenti irregolarità:

  • Toccare uno o più coni;
  • Saltare un cono durante lo slalom o uscire dal percorso;
  • Mettere un piede a terra;
  • Coordinare in modo irregolare la guida, dimostrando scarsa abilità;
  • Impiegare un tempo inferiore a 15 secondi per completare il percorso.


Prova di abilità, andatura veloce

È un percorso che sollecita l’abilità del candidato nell’affrontare in velocità dapprima uno slalom e successivamente nell’evitare un ostacolo sempre mantenendo una velocità sostenuta.

Il candidato effettua dapprima uno slalom lasciando indifferentemente, sulla destra o sulla sinistra, il primo cono. Al termine dello slalom dovrà passare tra tre coni posti al centro della pista, quindi percorrere il secondo corridoio passando all’interno dei coni distanziati di 1 metro. Infine è richiesto di arrestare il veicolo in modo che la ruota anteriore superi il primo allineamento, ma non il secondo.

Determina l’esito negativo delle prove anche solo una delle seguenti irregolarità:

  • Toccare uno o più coni;
  • Saltare un cono durante lo slalom o uscire dal percorso;
  • Mettere un piede a terra;
  • Coordinare in modo irregolare la guida, dimostrando scarsa abilità;
  • Arrestare il motociclo con la ruota anteriore che non ha superato il primo allineamento o che ha superato il secondo allineamento;
  • Impiegare un tempo superiore a 25 secondi per completare il percorso.


Documenti necessari

documenti necessari per iscriversi al corso sono:

  • carta di identità (anche di un genitore in caso di patente A1)
  • codice fiscale (anche di un genitore )
  • certificato anamnestico (rilasciato dal medico curante)
  • certificato medico
  • 4 foto – tessera
  • Modello apposito da compilare in Autoscuola

Cose da sapere

 Foglio rosa ed esercitazioni

Il Foglio Rosa consente di esercitarti alla guida del tuo motociclo dopo il superamento dell’esame teorico, a meno che tu non possegga già un’altra patente (esclusa la patente AM): in questo caso riceverai il Foglio Rosa dopo pochi giorni dall’ iscrizione e dovrai sostenere solamente l’esame pratico.

 Il Foglio Rosa ha validità 6 mesi e, in caso di esito negativo dell’esame di guida, ti consente di ripetere la prova pratica per al massimo una volta. L’allievo, munito di Foglio Rosa per il conseguimento della Patente A, può esercitarsi con la moto dell’Autoscuola, seguito costantemente dall’Istruttore.

Le prove di abilità previste per l’esame si svolgono in circuito chiuso. È possibile anche esercitarsi da soli alla guida della moto purché la pratica sia effettuata in luoghi poco frequentati.

Per il conseguimento della patente A non si applicano le norme dell’accompagnatore durante la guida del motociclo, come previsto per la patente B, ma le esercitazioni di guida su strada devono essere effettuate in luoghi poco frequentati.


Scadenza della patente

La scadenza della patente A1 è decennale sino a 50 anni; quinquennale dai 51 ai 70 anni; triennale dai 71 agli 80 anni e biennale per gli over 80 anni.

N.B. Ricordiamo che con le nuove disposizioni sulle scadenze dei documenti, anche per la patente A1, la scadenza del documento corrisponderà al giorno del compleanno.

form

h-footer